14
Lug
La cosa procede… Dopo Cala Moreira, che non è che sia tanto protetta, con questi regimi da sud che continuiamo a trovare, facciamo una bella veleggiata fino ad Alicante, dove veniamo ospitati al Real club Regatta. Utilizzando la app ” NAVILY” scopriamo il costo dell’altro Marina Deportivo…. 125 € a notte contro i 65€ del Real Club…non c’è storia ! unico problema per abere un prmeggio,rivelatosi infondato, una regata organizzata proprio nel giorno del nostro arrivo. Veniamo ormeggiati bene, con cortesia ed efficienza. Piccolo neo , la segretaria parla solo spagnolo… ma alla fine tutto Ok ! La città e “palazzacciata” con un piccolo centro storico e un ascensore che porta al castello in altura con una bella vista… nulla di particolarmente attraente. Sul lungomare , da un grosso gazebo, proviene musica a palla… ma gradevole, salvo qualche pezzo cantato da una ragazza che probabilmente voleva far saltare tutti i bicchieri tanto urlava !!! Verso le 21 ci avviciniamo al piazzale del Club dove è in corso la prima serata di feste per le regate… facciamo i “portoghesi”…. d’altronde c’era un barbecue spettacolare!!!! Quando rientriamo, troviamo una sorpresa drammatica, musica a 4000 w …ci aspettiamo una notte drammatica….. invece era un barcone che fatto il carico di villeggianti , è andato fuori dal porto a scaricare il suo frastuono. Il giorno successivo decidiamo di passare la notte all’isoletta di TABARCA, zona parco; ci arriviamo dopo una bella veleggiata di circa 3 ore…..e “ORRORE”, ci sono più imbarcazioni che superficie acquatica!!!!…. tentiamo ugualmente un ancoraggio, perché la location e assai gradevole, ma dopo una mezz’oretta in cui rischiamo una decina di collisioni, salpiamo e con un giorno di anticipo facciamo rotta per il Marina Salinas di Torre Vehia. Abbiamo un docking con l’amico Domingo,che tiene il suo RM in questo Marina e che arriverà martedì dalla Svizzera. Navigazione molto divertente con vento da S/ SE di 15/ 18 kn, bolina larga… Ormeggio un po’ complesso per il vento al traverso bello gagliardo, ma alla fine, nessun problema. Costo per 16 m, 60 €. direi accettabile. Il Marina é molto sicuro , infatti i cancelli elettrici all’inizio di ogni “pantalan”( pontile) funzionano… unico inconveniente presa elettrica enorme per yacht da 50 m…ovviamente fornita con cauzione “nababbica” !!! Cosa ha da raccontarci Patchouli : ..abbiamo sistemato, spero definitivamente, il router wi-fi, che ora funziona bene con la scheda spagnola, da 26 giga al mese…; permane una piccolissima perdita di olio dall”SDrive, non preoccupante ; controllato olio invertitore,ok; devo scoprire da dove viene un tubo di plastica di circa 10 cm di diametro nel gavoncino delle pompe autoclave, da cui arriva un po’ di acqua dolce( farò foto e la manderò all’amico Paolo che spero risolverà l’arcano!) , ho provato ad infilarci una sonda per circa 4 m , ma non la vediamo uscire da nessuna parte!? Ho anche uno strano rumore di”sfregamento” che si presenta all’accensione del motore , specie in folle e che scompere inserendo la trazione…ne parlerò con Domingo…a me sembra una cinghia che striscia…vedremo ! Buenas noche Max PS : serata limpida con oltre 1/2 luna…. staremo un po’ “a rimirar le stelle” !!!
Category: Senza categoria  Comments off
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.