Dopo una notte piena di una discreta risacca questa mattina, dopo che Domingo ha procurato delle freschissime brioches, decidiamo di cambiare ormeggio e dopo aver pagato 20 e per la notte salpiamo alle 09.00 per Fiskardo a nord di Cefalonia. Questo porticciolo ci viene anche comodo per la partenza verso l’Italia.
Poco prima della partenza una botta di risacca fa schiantare la passerella contro la banchina, storcendola un poco e facendo un discreto danno, riparabile, al foro che contiene il pignone della passerella…. !!!
Alle 10.30 siamo ormeggiati allato est della banchina di Fiskardo di fronte ai ristorantini. Il pontile con acqua , solitamente in fondo alla rada,non è ancora stato montato.
Giringiro per il paese e poi brunch con ottime polpettine di carne e insalata.
Nel pomeriggio dopo breve pennichella Domingo e Maurizio si fanno una scarpinata di circa 8 km attorno al paese.
Studiamo le varie possibilità di salpare per l’Italia…non è che sia un gran che ma decidiamo di partire domattina alle 07.00; co conforta an che una comunicazione di Francesca C. che ci manda una rotta possibile con le previsioni meteo e fatta anche con le polari del Supermaramu.
Facciamo scorta di pane per la lunga navigazione.
Alle 27.30 il vento che proveniva da Est gira da WSW moderato.
In rada entra un caicco a tre alberi che si posiziona al molo dei traghetti, Intanto la rada si riempie per l’arrivo di almeno due flottiglie di Sailing Ionian….che si ammucchiamo un po’ qui un po’ là….. soliti casini !!

Cena al ristorante discreta poi tutti a nanna per prepararci alla lunga navigazione che ci aspetta domani e dopo.
Meta è Vibo Valenza.
Alle prossime !
Max

Category: Senza categoria  Comments off
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.