Author Archive

Dopo una notte tranquilla ed un ristoratore bagno mattutino, alle 09.00 si salpa per Sigacik. La giornata non è gran che sotto il punto di vista velistico perchè all’inizio abbiamo un flaccido vento da SE( noi abbiamo ovviamente quella rotta !) e poi un discreto vento da NE….e noi facciamo proprio rotta per NE,…..ne esce solo un pò di bolina alla fine.
All’ingresso della rada di Sigacik c’è una enorme scheletro in costruzione…. o forse già abbandonato.
Tuttavia entrando in rada questo scempio non si vede. Una notevole delusione quando, sia quello decritto da Giacon nel suo libro “Magica Turchia” che da Coppi nel suo “Ritorno al Mar Nero”, si rivela assolutamente superato.
Il porticciolo è diventato il “Marina di Teos”, pieno di barche stanziali; la rada non ha più l’acqua pulita descritta da Giacon, il lungomare è pieno di nuovi locali “turistici”, insomma una discreta schifezza !!! Costo al Marina 50 € .
Il paesino ha perso molto del suo facino e le mura genovesi sono veramente ….una pena.
Serata alla ricerca di un ristorantino per mangiare pesce, coronato da un buon successo !
Si va presto a dormire perchè domani si va verso Samos ( Pytaghorion) e ci si deve alzare preso per fare 40 miglia ….

Category: Senza categoria  Comments off

Nella notte il vento quasi sparisce,ma riprende alle 8 del mattino sui 15 Kn.( costo porto 89 €).
Veleggiata stupenda con vento da NW sui 15/20 kn.Stranemente 2 miglia prima di Sarpede Limani eolo si esprime da SE (!?!) Entriamo nel golfo e preferiamo ancorarci a Nergis Limani, un fiordo laterale con acqua limpidissima e natura incontaminata. Ci sono circa 10 barche che però nel tardo pomeriggio salpano. Bagni a gogo e giretti con il tender. Verso sera rimonta un meltemino nonforte ma che solleva naretta in rada. Decidiamo quindi di spostarci e entriamo in Sarpede Limani, arrivando al fondo del ridosso, di fronta ad un piccolo pesino assolutamente “bello”.Caliamo 50 m di catena….basteranno ! Una caratteristica del paesino è che alla sua periferia vi è una strana bassa costruzione che racchiude un pezzo di spiaggia…..è la zona del bagno delle donne , rigorosamente chiusa alla vista di chiunque!!
Serata idilliaca con cena in pozzetto, poco vento e mare piatto.
Good Nigth
ITALIA BATTE INGHILTERRA !!!!!!!!

Category: Senza categoria  Comments off

Si sal pa Oinoussa alle 06.00 per arrivare a Kios città entro le 7.30. Vento da NNW 15/20 Kn.Solocon genoa facciamo 7 nodi. Arriviamo a Kios alle 7.15 e ci affinachiamo al traghettino che va a Cesme.Tutto questo perchè ?? Dobbiamo far fare a Giovanni e Maria l’ingresso in Turchie e l’unnico modo per non dover fare anche io tutte le pratiche era far arrivare loro in turchia ….in qualche modo ! Appena imbarcati noi ci fiondiamo verso Cesme. Ilporto di Kios è veramente brutto, il vento la fa da padrone e la zona di ormeggio perr le barche da diporto è in un’area non particolarmente felice. Porto da non frequentare.
La traversata di 8 miglia verso cesme avviene con u bel ventone al traverso di 20/25 Kn da NW. Arriviamo a Cesme poco prima del traghetto e faciamo rifornimento di gasolio, non semza qualche patema per l’ormeggio in quaqnto anche nel Marina sofia un bel ventone.

Personale efficente e gentile ci accompagna all’ormeggio in mezzo a molti “ferrri da stiro”.

Il paese e’ gradevole con una grande fortezza genovese ottomanizzata con la costruzione al suo interno di una moschea con relativo minareto. Cena in ristorante tipico nelle viuzze e poi a nanna,non senza aver brindato con un buon rhum !
Dimenticavo….qui si fanno pagare salatamente i buoni servizi forniti !….95 € una notte !!!

Category: Senza categoria  Comments off

Ore 05.15, si salpa da Mitilini per Oinoussa isoletta a Nord di Kios.
Vento da Ne 10 kn. Al capo sud orientale di Lesbos, troviamo un NE gagliardo che ci permette di aprire tutte le vele e, con una media di 7 nodi e punte a 9.1, sempre al lasco/giardinetto, con un mare mosso ,ma abbordabile,ci fiondiamo fino all’isola di Oinoussa.
L’isola è circondata da fondali insidiosi ed il suo ridosso/porto (Mandraki) è racchiuso dietro a tre isolette. Arriviamo verso mezzogiorno e ci ormeggiamo all’inglese. In porto ci sono una decina di barche. Fa caldo e vista la limpidezza delle acque del porticiolo, ci tuffiamo, salvo Paola che ritiene sia troppo fredda. Il paesino è un pò anonimo con belle case rimodernate, ma moltissime case “chiuse” o con lavori lasciati a metà Sull’isola c’è anche un istituto nautico e abbiamo letto che è luogo di nascita di numerosi armatori greci.Non è disponibile nè acqua ne’ energia elettrica. La capitaneria si fa viva,ma richiede solo la registrazione del nostro passaggio e non chedono alcun pagamento. Serata in pozzetto sotto un cielo stellatissimo, con cenetta a base di pasta al tonno e ratatouille.

Domani sarà una giornata avventurosa e al limete della legalità !!

Category: Senza categoria  Comments off

Qeta sera ariveranno Giovanni e Maria, due amici /colleghi di milano con cuo ho lavorato tempo addietro quando “marchettavo” all’Humanitas di Rozzano. Pulizia accurata della barca e missione in Capitaneria epr regolarizzare la avvenuta permanenza. Con piacevole stupore mi accorgo che il “conto” è solo di 40 € per 7 notti…..lo strano è che la precedente volta avevo pagato 20 € per 2 notti !!Misteri della Grecia modera !. Il previsto arrivo di Giovanni e Maria viene rimandato per ritardo ad atene e i poveri giongono in barca alle 22.30 ( 2 ore di ritardo !).
Prepariamo per loro una cenetta frugale e poi a nanna in quanto la partenza sarà alle 5 del mattino. Previste 40 mh fino ad Oinussa.

Category: Senza categoria  Comments off

COMPLEANNO DI PAOLA, oggi abbiamo la stessa età…..25 anni !!( la vita non comincia a quaranta anni ?)
Questa mattina mi sono svegliato con l’idea fissa di montare il generatore eolico….Enzo è disponibile a darmi una mano !!Comincia il lavoro alle 9; salita su albero di mezzana, liberato cavo, portato cavo in pozzetto, fatte saldature, montate pale non senza qualche imprecazione, risalito su albero in compagnia del Generatore ( due drizze naturalmente)……ed ora ecco i problemi, nonostante la sesta fatta a suo tempo per avere i buchi giusti, i buchi della base del supporto del generatore non corrispondono con quelli del supporto sull’albero…!!!!, ma la cosa più grave è che le pale toccano per ” DUE CENTIMETRI “(!!!!!!) le sartie basse dell’albero di mezzana !!!! imprecazioni finali e rismontaggio di tutto. Costo dell’operazione :24 litri di sudore e 37 tonnellate di incazz……Manderò una mail a Tuscany Wind per vedere se possiamo montare pale leggermente più corte.
Alle 13 andiamo da “TO MIKALI”, una Ouzeria dove si mangiano mezes assai sfiziose, ad un costo vergognosamente basso ( in 4 spesi 40 €, ma abbiamo mangiato da strafogarci con anche 2 birre da 500 ml e 2 cola !)
Alle 16 accompagnamo Enzo e Lina al traghetto…..baci e arrivederci, è stato un piacevole incontro !
Ora stiamo un pò fermi qui e salvo notizie particolarmente interessanti forse il diario sarà un pò latitante.
Alle prossime !

Category: Senza categoria  Comments off
14
Giu

Questa mattina rieveglio in rada dopo unanotte “beata!….Visto che domani Lina ed Enzo partiranno rientriamo a Mitilini.
primo ancoraggio falloto prt smania di dare tanta catena….non bastava…recupero e diamo ancora più vicino alla banchina…tutto ok ! caldo noyrvoe, diamo subito spazio ai condizionatori …e scopriamo che la corrente non è gratis (si era spento tutti !) ma si deve usare una tesserina da 5 €….noi usavamo residui di altre barche !! verso le 19 con l’aiuto di tutto l’equipaggio faccio passare il cavo del generatore eolico….domani finirà il lavoro.
Si va al ristorante per cenetta di addio. Al rientro in baeca musica d piazza….speriamo non troppa !!

Category: Senza categoria  Comments off

Questa mattina risveglio un pò sofferto, almeno per Paola, che si è addormentata alle 4 ,tenuta sveglia da due discoteche con musica a palla !!! Gita in Port Autority a ritirare il DEKPA e a pagare i due giorni…..20 €….! Si sdal aper il sud dell’isola e verso le 11 ci ancoriamo a Or. Kavourolimini, una insenatura all’ingresso di Colps yeras, sulla costa Sud di Lesbos.
Ancoriamo su fondale di 12 m con 50 m di catena…..per sicurezza. Siamo circondati da basse colline ricoperte di ulivi con un’acqua pulitissima. Ovviamente appena sitemasta la barca….megatuffo.
La temperatura è decisamernte estiva e si passa più tempo in acqua che fuori. Nel pomeriggio decido che i parabordi sono troppo sporchi ed aiutato da Enzo facciamo pulizia. Tramonto di fuoco con qualche nuba a est. Cena con acciughine e calamari….
Un grazie a Laura e Federica che mi hanno messo sul sito le foto !!!!
Il meteo ci avvisa che da domani dovrebbe arrivare una soffiata di meltemi….vedremo.
Good Night

Category: Senza categoria  Comments off

Questa mattina sveglia alle 8.00. vado a recuperare la bombola del gas riempita, poi affittiamo una macchina e si parte per il tour di Lesbos.gita stupefacente perchè questa isola ha due facce completamente diverse. quella orientale è verdeggianter, coperta di pini e uliveti, quela occidentale è completamrnte vulcanica con rocce dei più svariati coloti e ormazioni basaltivhe spettacolari.
nel nostro girovagare facciamo abche yba strada sterrata che ci impegna per oltre un’ora e ci porta sulla costa SW nel picolo borgo di Skala Erossou, sul mare con sabbia nera, dove è nat la poetessa Saffo.Soddisfatti sulla strada del ritorno incocciamo in un super merv ato della LIDL e ne approffittiamo per fere una mega scorta di H2O minerale gassata che sia in Grecia che in Turchia è praticamente introvabile !!
Al rientro in porto troviamo i due Santorin francesi ed una barca aspagnolacha avevamo incontrato a Kiato, prima di traversare il canale di Corinto….!!!!.

Prima di godere del riposo el giusto, diamo una bella lavata alla barca..domani, espletate le pratiche ( inutili) con la Port Autority, si salpera’ per….inch allah

Category: Senza categoria  Comments off

Questa mattina sveglia normale….8.30 colazione,. Alle 10.30 accompagno a terra Enzo e Lina che andranno con il dolmus ad Ayvalik per prendere il traghetto e fare l’uscita dalla Turchia arrivando a Lesvos (Mytilini). Noi rizziamo motore e tender ad alle 10.30 salpiamo per la grecia….in incognito !. Giornata calda, con vento da SSE di circa 10 kn, mare calmo. Di bolina larga con randa e genoa facciamo 5.5 kn…..alla via così. Copriamo con grande soddisfazione e con musica “a palla” in pozzetto le 15 miglia che ci separano da Mitylini. Arriviamo verso le 13.oo. All’ingresso del porto vediamo il nuovo marina praticamente vuoto e ci dirigiamo verso la città. Ci fischia una marinaretta della guardia costiera che ci indica di metterci all’ancora sulla banchina nord dove sono ormeggiate cira un decina di barche. Fondale buon tenitore che inizia sui 10 m …mettiamo quindi in acqua 60 m di catena….meglio un pò di più che un pò di meno . Fa un caldo becco e ci colleghiamo subito alla corrente per accendere il condizionatore d’aria !!. La gita in capitaneria ( 12 € al giorno tutto compreso) si rivela pallosa come al solito….brocrazia infinita, inutile e secondo mè illegittima essendo noi cittadini UE !!. Ma si deve sopportare.
Giretto in pese con Paola che mangiando un gelato “tipo Carpegiani” si sbrodola ampiamente…… Tentiamo di visitare la chiesa maggiore, ma è chiusa e tutti i negozietti delle viuzze interne sono chiusi….apertura alle 18 !. Trovo anche un negozietto per il gas che mi darà domattina alle 8 la bombola piena.
Alle 19.30 arrivano con il traghetto Enzo e Lina da Ayvalik; cena a bordo e passeggiata per digerire. Domani giro in auto per scoprire l’isola di Saffo !

Category: Senza categoria  Comments off